Traduttore

it Italian en English fr French de German es Spanish

 

 

 

 

 

 

 

 

Proprietà:

Il valore di questo integratore alimentare sta nella possibilità di utilizzo come supporto in tutte le alterazioni della funzionalità del delicato apparato digerente del bambino, sia a polarità “minus” (inappetenza, difetti di crescita), che ”plus” (obesità e/o atteggiamento bulimico nei confronti del cibo). Questo per l’associazione sinergica di sostanze in grado di riequilibrare il flusso energetico degli organi dell’area splancnica.
La correlazione grafica con il sole scaturisce dalla simbologia dell’elemento fuoco, che rappresenta la luce, il calore e l’energia dell’io del bambino che si sta strutturando, attraverso il metabolismo e la trasformazione del cibo proveniente dall’esterno.
Complessivamente DIGESTOR costituisce una preziosa integrazione alimentare quotidiana nei soggetti che presentino:
CHINETOSI (eventualmente associato a Calmonil)
COLICHE ADDOMINALI, meteorismo e stipsi cronica
ALTERAZIONI DELLA CRESCITA (con Normosal)
DISTURBI della DENTIZIONE (con Calmonil)
GASTROENTERITI a varia eziologia
NAUSEA, VOMITO e DIARREA di ogni tipo
INTOLLERANZE ALIMENTARI ed alterazioni dell’appetito, sia in eccesso che in difetto (con Normosal)

Composizione:

ACQUA BIDISTILLATA
CONCENTRATO DI MELA
FRUTTOSIO F.U.
ALGA KLAMATH (Klamath alga), estratto fluido
POLLINE (Pollen),estratto fluido
MELISSA (Melissa officinalis foglie), estratto fluido
TARASSACO (Taraxacum officinalis rizoma), estratto fluido
CURCUMA (Curcuma longa rizoma), estratto fluido
RABARBARO (Rheum palmatum organi sotterranei decorticati), estratto fluido
CROMO solfato (tenore di cromo per dose giornaliera: 6 microgrammi=12%RDA)

Dose raccomandata:

La dose giornaliera in linea di massima è di 1 goccia pro/kg da 1 a 3 volte al dì pure o diluite in acqua a seconda dell'età e del disturbo da trattare.

Formato:

Falcone da 60 ml.

Codice:

904380096

CARATTERISTICHE DEI SINGOLI COMPONENTI

ALGHE (Klamath alga)
L'utilizzo delle Alghe come integratore alimentare vanta una tradizione antichissima, non solo com'è risaputo in Cina e Giappone, ma anche nell'Europa nord-occidentale sin dai tempi degli antichi Celti e dei Vichinghi. Dioscoride, celebre medico greco, raccomandava l'uso delle alghe contro le eruzioni cutanee, la gastrite, i disturbi del fegato e dell'intestino.
Il valore nutrizionale delle Alghe è dato dal loro contenuto in vitamine, minerali ed oligoelementi che esse assorbono dall'acqua marina e dalle rocce.
A differenza però dei pesci, le Alghe non s'impregnano di inquinanti: semplicemente non possono crescere ad una determinata soglia di concentrazione delle sostanze tossiche.
Anzi, esse contribuiscono all'eliminazione dei metalli pesanti dall'organismo, grazie al contenuto di acido alginico, noto per le sue proprietà chelanti.
Le Alghe contengono inoltre una piccola percentuale di proteine, a composizione aminoacidica simile a quella, assai completa, dell'albumina dell'uovo.
In particolare le Klamath sono ricche di calcio, vit B12 e magnesio facilmente assimilabili, nonché varie sostanze a spiccata azione antiossidante.
POLLINE (Pollen)
Il Polline è impiegato come alimento da centinaia di anni in differenti culture. In Cina è presente in documenti a carattere medico fin dal VII secolo, dove veniva impiegato per trattare vomiti, diarree, stipsi e dolori addominali di varia natura.
Tradizionalmente è considerato un dolcificante, tonificante e ricostituente dell'energia vitale.
Il Polline è molto ricco di sostanze nutrienti, fra cui aminoacidi, proteine, lipidi, carboidrati, flavonoidi, vitamine A, B1, B2, C, D, E, K, ac.Folico, ac.Nicotinico ed altri elementi in tracce.
Sono stati effettuati molti studi sulle attività biologiche del Polline e dei suoi estratti: fra queste troviamo quella ipolipemizzante, epatoprotettiva, antiulcera, lassativa, antinfiammatoria, immunostimolante ed antiossidante.
MELISSA (Melissa officinalis)
La Melissa è una pianta erbacea perenne, dal caratteristico odore di limone, detta anche erba cedrina.
Della Melissa si usano le foglie, ricche in polifenoli (come i flavonoidi), triterpenoidi (come l'acido ursolico) ed un olio essenziale ricco in citrale ed eugenolo.
Studi di tipo farmacologico e clinico hanno confermato alcune importanti proprietà della Melissa: antivirale, antibatterica, antifungina, antispastica della muscolatura liscia dell'apparato digerente ed infine modestamente sedativa sul sistema nervoso centrale.
Ciò rende ragione dell'ampio utilizzo nei secoli dell'erba, considerata una sorta di panacea, ma soprattutto indicata in tutte le affezioni dell'apparato gastrointestinale e tanto più preziosa per la sua azione dolce e sinergica sulla componente psico-neurogena, così spesso strettamente connessa ai disturbi della sfera alimentare.
TARASSACO (Taraxacum officinalis)
Il Taraxacum officinale, o dente di leone, è un'erba perenne molto resistente con sommità fiorite gialle, conosciuta ed utilizzata nella medicina popolare di molti paesi sin dall'antichità.
La radice contiene diversi terpeni, (tarassolo, tarasserolo, ecc.); steroli, inuline, acidi fenolici, vitamine ecc.
Le foglie contengono luteina, violaxantina ed altri carotenoidi; vitamine A, B, C e D; il contenuto di vit. A è più alto di quello delle carote.
Le proprietà biologiche di questa pianta riconosciute e confermate dalla ricerca sono:
-miglioramento della secrezione cloridro-peptica dello stomaco (foglie);
-miglioramento dell'escrezione della bile dal fegato (foglie);
-modesta attività diuretica, con poca dispersione di potassio nelle urine, come accade per altre sostanze a funzione analoga (la pianta è ricca di questo minerale);
-attività lassativa, in relazione al contenuto di inulina.
Il Tarassaco ed i suoi estratti sono quindi oggi utilizzati in atonie gastriche, dispepsie di vario genere anche accompagnate da meteorismo intestinale, microcalcolosi biliare e stipsi.
E' un ottimo regolatore dell'appetito.
CURCUMA (Curcuma longa)
La Curcuma è una pianta tropicale originaria dell'India, apprezzata nei secoli sia per il suo aroma in cucina che, nella medicina cinese ed ayurvedica, in numerose situazioni patologiche. I costituenti più efficaci del rizoma, la parte utilizzata della pianta, sono l'olio volatile e la curcumina, per i quali sono state riconosciute le seguenti attività farmacologiche: antiossidante, antineoplastica, antinfiammatoria, antimicrobica; possiede in definitiva molteplici effetti favorevoli sul fegato e sull'apparato gastro-intestinale.
In particolare riduce grandemente la formazione di gas intestinale (effetto carminativo), inibisce gli spasmi della muscolatura liscia viscerale, accresce la secrezione degli enzimi pancreatici e favorisce l'integrità della mucosa gastrica aumentando il contenuto di mucina.
La curcumina si è dimostrata inoltre un potente epatoprotettore, non solo indirettamente per gli effetti antiossidanti, ma anche per un aumento diretto della solubilità della bile.
CROMO (solfato)
Il cromo è un oligoelemento essenziale per la regolazione dell'insulina e del metabolismo lipidico.
La sua presenza è inoltre necessaria perché le molecole di cromo si integrano nel fattore di tolleranza al glucosio coinvolto nella regolazione della glicemia.
Il cervello ha un fabbisogno elevato di glucosio come carburante.
Più i cibi vengono manipolati e più diminuisce la quantità di cromo negli alimenti.
La diffusa tendenza verso un maggior consumo di cibi altamente trattati, in particolare lo zucchero raffinato, che causa la perdita di cromo nelle urine, può portare ad un apporto inadeguato di questo oligoelemento ed al depauperamento dei suoi depositi tessutali.
RABARBARO (Rheum palmatum)
Il Rabarbaro officinale è una pianta proveniente dalla Cina, dove i medici la usano sin da tempi antichissimi: essi scoprirono assai precocemente che, utilizzata a basse dosi, guariva le dissenterie, mentre a dosi elevate svolgeva un'azione purgante.
La parte utilizzata a fini curativi è rappresentata solamente dalle radici: esse contengono un gruppo eterogeneo di polifenoli (fra cui flavonoidi e tannini) ed una minore quantità di glucosidi.
Oggi sono sperimentalmente riconosciute alla pianta due importanti attività biologiche: digestiva a basse dosi e lassativa a dosi più alte.
In particolare a basse dosi il Rabarbaro stimola la secrezione dei succhi gastrici, l'escrezione di bile dal fegato e la normale peristalsi del tubo digerente.

Sede Operativa: Via Don G.Zonta, 11 - 36030 Zugliano (VI)

Tel. 0445.366998

Copyright © 2014 Tutti i diritti riservati